giornata ferrovie dimenticate 2016DOMENICA 13 MARZO 2016 - ESCURSIONE ISILI - LAS PLASSAS
Sono le 8,05 quando con le nostre auto lasciamo la città in direzione di Senorbì, dove ci aspetta la nostra amica Rosanna.
E' una tiepida mattinata, non ci sono nuvole, nulla fa presagire l'arrivo della pioggia prevista dal meteo. Questo ci fa piacere e inevitabilmente pensiamo alle persone che hanno rinunciato all'escursione timorosi di prendere l'acqua. Anche i nostri amici di "Città Ciclabile" non sono stati propensi.
Con un quarto d'ora di anticipo arriviamo a Isili, dove ci incontreremo con altri amici del posto e, tra loro, anche Luigi Casu, presidente della Polisportiva di Isili nonché preziosissima guida della nostra escursione.
Ci dedichiamo alle operazioni di scarico e preparazione bici e, intanto, il gruppo si compatta. Siamo in otto, gli animi sono leggeri e con lo spirito giusto per trascorrere una giornata in compagnia e in sella alle nostre biciclette.
Ci troviamo all'interno della stazione pronti per la partenza. Luigi propone di andare a vedere un vagone dismesso e recuperato a mo' di monumento situato nel giardinetto proprio di fronte alla stazione. Facciamo qualche foto di gruppo e, da li, diamo inizio alla nostra escursione.
Usciamo da Isili percorrendo un tratto di campagna selvaggia, dove si sentono i profumi meravigliosi della natura, della vegetazione, delle greggi che sembrano quasi un ornamento.
Inspiro profondamente affinché questi profumi rimangano impressi almeno per un po' in ricordo di quando ero bambina e si viveva in paese e, questi scenari, erano la normalità, la quotidianità.
Lo sterrato ci ha portati all'imbocco della S.S. 128 e lo scenario cambia completamente.
Costeggiamo il lago di Is Borrocus ed è una meraviglia. Dopo qualche km imbocchiamo l'itinerario storico naturalistico, recuperato dal tratto della ex ferrovia che univa Isili a Villacidro.
Intanto ci siamo portati sul territorio di Nurallao e ci fermiamo a visitare il sito nuragico Aiodda.
Un complesso interessante situato in una collina tufacea e assolutamente esposta ad est, caratteristica delle domus de janas. All'ingresso è posizionato un betilo che rappresenta parte di una protome taurina.
Riprendiamo il nostro percorso sino alla ex stazione di Nuragus dove finisce anche il tratto della ex ferrovia recuperato. Il recupero è stato fatto con fondi della Comunità Europea gestiti dalla provincia di Cagliari (Macimed).
Imboccando il tratto non recuperato si evince subito la differenza, lo sterrato si fa pietroso, più impervio, un tantino più impegnativo. Lungo il percorso imbocchiamo due gallerie risalenti al 1914.
Ci fermiamo a fare qualche foto e proseguiamo il nostro cammino. Si chiacchiera, ci si racconta a vicenda e, intanto, il tempo scorre piacevolmente.
Ci soffermiamo qualche minuto nelle ex stazioni di Gesturi e Barumini ormai fatiscenti e spoglie di ogni ornamento. A suo tempo pare fossero state saccheggiate e private di ogni suppellettile e pezzi di arredamento anche di pregio.
Manca ormai qualche km alla tappa finale. Si inizia a parlare di cibo, di caffè, di qualche golosità che in queste occasioni fa sempre piacere portare nei nostri zaini per condividere con i compagni di viaggio qualche dolce momento...
Arriviamo alla ex stazione di Las Plassas a mezzogiorno in punto. Notiamo che, contrariamente alle altre, appare abitata o, almeno così ci pare guardando le tende che ornano i vetri.
Decidiamo di spostarci nella piazza del Comune per consumare il nostro pasto.
Così, comodi sulle panche e sotto il tepore del sole addentiamo i nostri panini e quant'altro...
Abbiamo percorso circa 27 Km e da 523 m.s.l.m. siamo scesi a 104 m.
Il viaggio di ritorno l'abbiamo percorso su stradine interne più o meno in linea d'aria col precedente.
E' stato un tragitto più faticoso,vuoi per lo sterrato che per il recupero dell' altidudine ma con delle bellezze da vedere come il cosidetto "mammellone" e "sa stiddiadroxa" come potete vedere dalle foto. In totale abbiamo percorso circa 60 km. E' stata una bellissima escursione in termini paesaggistici, culturali e di buona compagnia.

Seguici su:

FacebookFacebook
YoutubeYoutube
GoogleplusGoogleplus

Calendario Eventi

loader

Meteo Cagliari